Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

IN SANTUARIO OGNI VENERDì DI QUARESIMA ALLE ORE 21 PREGHIERA E COMMENTO ALLE ULTIME SETTE PAROLE PRONUNCIATE DA GESU' PRIMA DI MORIRE.

 

1. “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno”

“Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori, uno a destra e l’altro a sinistra. Gesù diceva: “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno” (Lc 23,33-44)

2. “Oggi sarai con me nel paradiso”

“Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava, ma l’altro lo rimproverava: “Neanche tu hai timore di Dio, benché condannato alla stessa pena? Noi giustamente, perché riceviamo il giusto per le nostre azioni, egli, invece non ha fatto nulla di male”. E aggiunse: “Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno”. Gli rispose. “In verità ti dico: oggi sarai con me nel paradiso”. (Lc 23,29-43)

3. “Donna, ecco tuo figlio!”

Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco il tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa. (Gv 19,26-27)

4. “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”

Venuto mezzogiorno si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. Alle tre Gesù gridò a gran voce: “Eloì, Eloì, lema sabactàni?” Che significa: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”. (Mc 15,33-34)

5 . “Ho sete”

Dopo questo, Gesù, sapendo che ogni cosa era ormai compiuta, disse per adempiere la Scrittura: “Ho sete”. Vi era lì un vaso pieno di aceto; posero perciò una spugna imbevuta di aceto in cima ad una canna e gliela accostarono alla bocca. (Gv 19,28-29)

6. “Tutto è compiuto”

E dopo aver ricevuto l’aceto, Gesù disse: “Tutto è compiuto”. (Gv 19, 30)

7. “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”

Era verso mezzogiorno, quando il sole si eclissò e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. Il velo del tempio si squarciò nel mezzo. Gesù, gridando a gran voce, disse: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”. Detto questo, spirò. (Lc 22,44-46)

Fai una donazione

al Santuario

BONIFICO BANCARIO INTESTATO A:
Santuario N.S. delle Grazie
e S. Maria Goretti

CODICE IBAN:
IT55T0869339300000000510323
oppure PayPal

La vita della santa

Copyright 2015 | Pontificio Santuario Basilica Madonna delle Grazie e S. Maria Goretti - Tutti i diritti riservati | P. IVA 01029331004 | Realizzato da Mastergrafica

Timber by EMSIEN 3 Ltd BG