Al Santuario di Nettuno un viaggio alla scoperta della più grande e stupenda opera dell’Amore di Dio.

 

“Io nel vedere quest’uomo che muore, madre, ho imparato l’amore”. Con queste parole Fabrizio De Andrè descrive  Gesù, l’uomo che con l’amore ha segnato la storia.

In questa quaresima la proposta del Santuario è quella di ripercorrere, attraverso le figure  di Pietro, Giuda, i soldati romani, Pilato, Maria e i passanti sotto la croce, la passione d’amore di Gesù. Con videoproiezioni, riflessioni e condivisione ci si vuole immergere nell’infinito amore di Dio per noi, con l’auspicio che sia proprio il sentirsi avvolti da questa tenerezza a spingerci a fare della nostra vita una continua esperienza d’amore. Infatti ciò che ci rende felici è la nostra capacità d’amare, una capacità che non si improvvisa perché presuppone il sentirsi amati.  Ed è da questa verità che la proposta del Santuario, curata dal Rettore p. Antonio Coppola,  si fa quanto mai attuale con gli appuntamenti  dei venerdì di quaresima (16 e 23 febbraio  poi 2, 9, 16 e 23 marzo) alle ore 21 presso il Santuario.

Fai una donazione

al Santuario

BONIFICO BANCARIO INTESTATO A:
Santuario N.S. delle Grazie
e S. Maria Goretti

CODICE IBAN:
IT55T0869339300000000510323
oppure PayPal

La vita della santa

Copyright 2015 | Pontificio Santuario Basilica Madonna delle Grazie e S. Maria Goretti - Tutti i diritti riservati | P. IVA 01029331004 | Realizzato da Mastergrafica

Timber by EMSIEN 3 Ltd BG